.
Annunci online

contracorriente
diciamo ciò che pensiamo, liberamente
POLITICA
29 aprile 2008
Vento forte da destra

Anche l'ultima roccaforte della sinistra è caduta: Roma è di Alemanno.
   Ma come mai la sinistra in Italia è oggi così debole? in molti ci hanno ragionato e molte sono le ipotesi. Forse è stata la nascita del PD? Non credo, penso invece che la presenza di un progetto nuovo e riformista sarà il trampolino per il rilancio della sinistra; magari qualcosa la si può imputare alla giovane età del soggetto politico.
   E' stata la scelta del leader? No, la scelta è stata quella giusta, chi altri avrebbe fatto le scelte coraggiose (correre da soli, sfoltire la schiera degli alleati, proporre un programma ed linguaggio nuovo e moderno) come ha fatto Veltroni? Non critico nemmeno il suo "maanchismo", inteso come la giusta sintesi,come rivisitazione del latino "in medio stat virtus", ma magari mi sbaglio ed è solo un modo, l'ennesimo, per costringere insieme un'accozzagia di idee diverse.
   E' stata colpa del mancato rinnovamento delle classi dirigenti? Nemmeno, guardate a destra,non cambia niente eppure stravincono.
   Anche l'idea di tenere lontana la SA non è stata sbagliata, non si può essere uniti solo sotto il vessillo dell'anti-berlusconismo, ci deve essere convergenza programmatica, cosa che nel governo Prodi non c'era; ed il fatto che, ai fini del PD, la scelta si stata quella giusta lo dimostrano i voti strappati proprio alla SA, magari inneggiando al voto utile.
  
   Il problema della sinistra è per me, invece, quello di non saper più parlare alle genti, i traguardi ottenuti dal governo Prodi (uscita dalla procedura di infrazione per debito eccessivo, lotta all'evasione, moratoria sulla pena di morte) non interessano gli italiani, che invece vogliono risposte su sicurezza, lavoro, stipendi, domande alle quali la sinistra non riesce più a rispondere, nei confronti delle quali non è più credibile. In questi anni abbiamo assistito a liti su PACS, DICO, TAV, DAL MOLIN, a leggi scellerate come l'indulto, a Mastella, perdendo ogni credibilità. La campagna elettorale è stata all'insegna del tono pacato, quando bisognava, invece, "mostrare le palle", che non vuol dire essere maleducati o volgari ma gridare a gran voce i propri programmi, rispondere alle accuse, attaccare i difetti della destra, senza paura dell'etichetta di antiberlusconiano, chi è di sinistra DEVE essere anti-berlusconiano.
Invece niente,immobilità. Siamo stati battuti da un giullare, venditore di favole, dalla persona che più di ogni altri dovrebbe essere accusata della rovina dell'Italia, dal Cainano che meno di ogni altri dovrebbe poter rispondere a domande su lavoro, sicurezza e stipendi.

   Guardiamo il bicchiere mezzo pieno,speriamo che questa doccia fredda svegli la sinistra.

MelGigi

PS. per quanto riguarda Roma credo che la colpa non sia solo del vento di destra che soffia oggi sull'Italia, ma soprattutto del candidatoPD: Rutelli, ma non ce n'era uno meglio? Prova ne sia l'elezione di Zingaretti alla provincia


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. sinistra pd rutelli elezioni veltroni destra

permalink | inviato da melgigi il 29/4/2008 alle 12:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
sfoglia
       maggio

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 388767 volte

Autori

Manthix
Melgigi


Link consigliati

 




Iniziative

ombre extra parlamentari

Diffondi il progetto Ombre Extraparlamentari, copia il codice:

 







Basta!



passaparola

STOP ALL'USO DEI BAMBINI SOLDATO!





Supporta Ecoogler.com, Il motore di ricerca ecologico



Sostieni Contracorriente

contracorriente


 

 

contracorriente

 

contracorriente

 


directory blog Registra il tuo sito nei motori di ricerca

 

BlogItalia.it - La directory italiana dei blog